Home » Calciomercato » Adriano, il fascino dell’incognita

Adriano, il fascino dell’incognita

Adriano, che fascino“. “Sì, ma che rischio“. Ospiti e opinionisti della Signora in Giallorosso hanno preso posizione nei confronti della trattativa che potrebbe portare Adriano a vestire la maglia della Roma, durante l’ultima puntata della trasmissione televisiva condotta da Massimo Ruggeri.

Fabio De Lillo:
“Andrei a prendere Adriano all’aeroporto. Anzi, direttamente in Brasile! E credo che con me verrebbero molti altri tifosi della Roma. Ci sarebbe bisogno di aprire uno stadio per accoglierlo! Nell’Imperatore riconosco più pregi che difetti. Chi lo critica ha memoria corta: in Italia, anche contro la stessa Roma, ha segnato gol impressionanti. Il fatto che sia un giocatore da ricostruire non mi preoccupa. Anche Burdisso era un difensore da rilanciare. L’esclusione di Dunga dalla Selecao non mi preoccupa: nell’Argentina non giocheranno Milito e Cambiasso, nello stesso Brasile non ci saranno Pato e Ronaldinho…”.

Alessandro Austini:
“La Roma ha il vantaggio di non dover pagare il Flamengo, anche se la richiesta del giocatore è molto elevata. Potrebbe rivelarsi un grande affare, ma non me la sento di dare un voto a questa operazione, perché il risultato fluttua tra due estremi: o una rinascita dell’Imperatore, o l’ennesimo flop. Un po’ mi preccupa il fatto che Adriano sia rientrato nel giro della nazionale a marzo e poi non sia riuscito a centrare il Mondiale. Certo, si tratta di una scommessa affascinante. La Roma si sta muovendo nei tempi giusti, a differenza di quanto avvenuto con Toni e altri giocatori acquistati sul gong del mercato: in questo modo il brasiliano avrebbe la possibilità di fare tutta la preparazione”.

Gianfranco Giubilo:
“Su Adriano non punterei un centesimo perchè non ha combinato niente di costruttivo con continuità negli ultimi 5 anni. Ha riempito le copertine dei giornali ma mai per motivi calcistici”.

Piero Torri:
“La Roma non ha grande disponibilità economica e se deve fare una scommessa su Maccarone o Tiribocchi meglio Adriano. Acquisire Adriano a parametro zero potrebbe rivelarsi un grande affare. Su Vucinic e Menez non ho la certezza che possano restare alla Roma. Il fatto che la trattativa per Adriano stia avvenendo in totale trasparenza mi lascia dei dubbi: non vorrei che dietro si nascondesse l’interesse per un altro giocatore…”.