Home » NEWS » Borriello e Juan, ok

Borriello e Juan, ok

Marco Borriello e Juan tornano nuovamente disponibili per la prima di campionato con il Cagliari. (…) Da Il Romanista:

Ecco perché Luis Enrique dovrà adesso decidere se gettarlo comunque nella mischia già per il Cagliari, l’11 settembre, oppure aspettare l’impegno decisamente più tosto con l’Inter, la giornata dopo.

Da questa scelta ne dipenderà un’altra: il ruolo di Cassetti. Verso la fine dell’allenamento, Marco ha avvertito un fastidio e si è allontanato. Una nota della Roma parla di semplice affaticamento muscolare. Nulla di grave, quindi. Se la coppia di centrali fosse Burdisso-Juan, Cassetti scivolerebbe a destra. Anche perché Cicinho, che pare titolare lì sulla fascia destra, anche ieri si è limitato a svolgere del differenziato. Continuiamo con le note liete. Borriello è l’esempio di come un calciatore si deve comportare anche sapendo di essere stato, fino all’ultimo momento, oggetto di trattative di mercato. E’ accaduto questo. Dopo una parte atletica, Luis Enrique si è concentrato su quella tattica. Traversoni al centro dell’area da parte dei terzini e conclusioni di prima da parte degli attaccanti. Finito l’esercizio, Borriello ha chiesto all’allenatore di poter continuare. Si chiama professionalità, si legge armonia. Chissà che impressione si sarà fatto il neo arrivato Gago (sarà presentato a Trigoria lunedì alle 15,30). Per l’argentino, quello di ieri è stato il primo allenamento. Dicono che sia piuttosto incuriosito da questa nuova avventura. Deve ambientarsi, ma a occhio e croce sembra un leader. Chi sta cominciando a piacere parecchio è Osvaldo. Ieri si è scatenato. Proprio in occasione dell’esercizio che Borriello ha voluto ripetere, l’attaccante si è comportato da autentico cecchino. Cross, gol. Altro cross, altro gol. E’ qui per una rivincita. Magari, già con il Cagliari. Magari, accanto a Totti e a Bojan. Lo spagnolo è segnalato in netta crescita. Ha già conquistato Luis Enrique ma conquisterà pure l’Olimpico.