Home » Primo Piano » Roma-Genoa, conferenza stampa Andreazzoli: “Le aspettative sono molte, ma non voglio fare progetti a lunga scadenza. Osvaldo sarà titolare”

Roma-Genoa, conferenza stampa Andreazzoli: “Le aspettative sono molte, ma non voglio fare progetti a lunga scadenza. Osvaldo sarà titolare”

Andreazzoli_Allenatore_Roma

La straordinaria vittoria contro la Juventus e quella sotto la neve a Bergamo contro l’Atalanta hanno rilanciato la Roma verso un ritrovato ottimismo. Il tecnico Aurelio Andreazzoli parla nella consueta conferenza stampa pre-partita prima della sfida tra Roma e Genoa. L’allenatore giallorosso non risponde alla domanda su Marquinhos, che ha terminato l’allenamento prima dei compagni per un problema fisico, ma comunque annuncia che sarà inserito nella lista dei convocati. Chi giocherà sicuramente è invece Osvaldo, che sarà la prima punta dello schema di Andreazzoli. Queste le sue parole:

Ho visto che Marquinhos è uscito prima: lo abbiamo messo nei convocati lo valuteremo. Non so dire di più. Le aspettative per questa squadra erano alte anche quando le cose andavano meno bene. Non è cambiato niente. Le cose non diventano più difficili perchè abbiamo vinto due partite, anzi mi auguro se fosse così che peggiori la situazione anche la settimana prossima e quella successiva. Abbiamo margini di miglioramento, non riusciamo a farci bastare il tempo che è il nostro maggiore nemico. Sul gioco, la partecipazione è già buona, sulla tensione pure però per una fisionomia di gioco spiccata particolata del possesso abbiamo bisogno ancora un pò di tempo. Borriello l’ho visto in gran spolvero, veramente l’ho visto giocare domenica scorsa. Il calciatore è importante, lo è semrpe stato. Riesce a fare reparto da solo, e col Genoa lo sta facendo. Per Bertolacci ho una predisposizione di simpatia, è veramente un caro ragazzo al di là delle qualità tecniche. L’ho visto molto migliorato. Non voglio fare programmi a lunga scadenza, non mi piacciono assolutamente secondo me non ha senso. De Rossi sta decisamente meglio, può fare il difensore come ha già fatto altre volte, lo può fare anche bene ma credo che io eventualmente ho anche altre possibilità e intendo almeno non sia soffocato dalla situazione intendo andare secondo logica. Io sono molto intransingente, moltissimo e ho a che fare con persone che sono molto rispettose, anzi direi moltissimo. Il Genoa è una squadra molto equilibrata, compatta. è difficile che subisca reti come ha dimostrato nelle ultime partite. E’ una squadra che riparte molto bene e combatte. Credo che come caratteristiche è la squadra meno adatta da affrontare in questo momento. Io non ho preoccupazioni particolari, il gruppo si sta ricompattando nella quasi totalità. Castan torna in gruppo credo la prossima settimana, Destro ci vorrà un pò di più. Osvaldo è titolare e gioca. Lui ha fatto una buona gara domenica, sotto l’aspetto tattico è stato splendido come non lo avevo mai visto, ha fatto tutto ciò che gli avevo chiesto. Quando Zeman ha fatto giocare Marcos pensavamo fosse 18enne immaturo, poi ha giocato e ha dimostrato di essere un 30enne maturo. La stessa cosa vale per Romagnoli, è pronto se ho bisogno non ho problema di nessun tipo a metterlo in campo. Mi darà moltissimo, farà una prestazione da giocatore di serie A“.

Umberto Ruggeri