Home » Rassegna Stampa » Juan. “Troppo facile dare la colpa alla preparazione atletica”

Juan. “Troppo facile dare la colpa alla preparazione atletica”

Il Romanista:

La difesa della Roma continua a prendere gol. Ed ecco un esponente della difesa, nel post partita. Si tratta di Juan, che peraltro ieri ha anche segnato: «Più della difesa è il sistema difensivo – dice il brasiliano – Quando facciamo bene le cose le facciamo tutti insieme. Nel secondo tempo abbiamo concesso troppe occasioni, dobbiamo sistemare le cose». Ma che cosa non funziona? «Io sono dentro al problema, voglio risolverlo con i miei compagni. Più si parla, più si sbaglia. Siamo tutti in mezzo alle difficoltà e dobbiamo andare avanti. Siamo dispiaciuti, ci troviamo in una posizione che non volevamo prima dell’inizio del campionato. Ci sono periodi belli, come abbiamo passato negli ultimi anni. Ci sono periodi così». Già, ma l’analisi va avanti.

La Roma ha tre grandi centrali. Juan dice che bisogna parlare con i compagni, ma a questo punto è più un problema di reparto o perché a centrocampo c’è poca copertura? «No. Prima di tutto non devo parlare io, dobbiamo parlare tra di noi. Se parliamo fuori facciamo casino. I problemi ci sono, una squadra del nostro livello che non è tra le prime tre. Non abbiamo bisogno di discussioni all’esterno». Ed eccoci al problema più annoso, chiamato in causa da Montella e in parte anche da Montali: la preparazione atletica. Il difensore brasiliano non individua però lì il cuore del problema: «Abbiamo fatto cose diverse rispetto al passato. Per la prima volta con un nuovo preparatore atletica: è andato via Bertelli. Ma è troppo facile parlare adesso della preparazione, dobbiamo cercare di finire il campionato nel miglior modo che abbiamo ancora chanches di arrivare in alto». Ai microfoni di Sky, infine, Juan prende le difese del gruppo: «Sicuramente siamo un gruppo con delle difficoltà. Sempre ha lavorato tanto per la squadra. Nel calcio ci sono dei momenti brutti. Noi dobbiamo lavorare e non dobbiamo mollare per la Roma».