Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Austini: “Garcia ha lasciato un ricordo contrastante”. Biafora: “Ricordiamoci di come arriva la Roma dall’anno prima”. Nardo: “Penso che verrà riproposto Cristante con Nzonzi. Pellegrini e Pastore nel 4-2-3-1 sono alternativi”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Austini: “Garcia ha lasciato un ricordo contrastante”. Biafora: “Ricordiamoci di come arriva la Roma dall’anno prima”. Nardo: “Penso che verrà riproposto Cristante con Nzonzi. Pellegrini e Pastore nel 4-2-3-1 sono alternativi”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di giovedì 18 ottobre 2018, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Alessandro Austini (Il Tempo), Matteo De Santis (La Stampa), Alessio Nardo (TeleRadioStereo), e Margherita Bellecca.

Austini: “Garcia ha lasciato un ricordo contrastante. Due immagini positive e un paio devastanti. Positiva la vittoria nel derby che vince prima e dopo”. Nardo: “Anche il derby di Yanga-Mbiwa lo vinse mediaticamente”. Austini: “Se penso a Garcia penso a quella Roma che vinse 10 partite di fila ad inizio campionato. La sua seconda Roma si autodistrugge”. Biafora: “Ricordiamoci di come arriva la Roma dall’anno prima”.  Austini: “Altra partita simbolo di quella Roma che si sgretola è quella col BATE Borisov”. Nardo: “Non ho mai capito che cosa è successo in quella partita. Dopo la sosta di novembre comincia una striscia disastrosa”. De Santis: “Garcia il primo anno è stato uno dei migliori allenatori della storia della Roma. Dal 2015, in proporzione al materiale, è la peggiore di sempre”. Margherita legge una grafica su Di Francesco. Nardo: “Penso che verrà riproposto Cristante con Nzonzi. Pellegrini e Pastore nel 4-2-3-1 sono alternativi”. Austini: “Pallotta ha risposto a Nainggolan e si è dimostrato un signore”. Margherita legge le parole di Schick.

Austini: “Finisse adesso l’avventura di Di Francesco con la Roma, rimarrebbe la semifinale di Champions League, in campionato luci e ombre”. De Santis: “Di Francesco ha spiegato di aver fatto giocare Zaniolo a Madrid per dare un messaggio alla squadra: gioca chi si allena meglio in settimana”. Nardo: “Di Francesco ci ha messo un mese per trovare la quadra. E’ chiaro che un centrocampo con uno tra De Rossi e Nzonzi al centro e Cristante e Pellegrini mezzale sia male assortito”. De Santis: “Con questa Roma e questo Real Madrid di sicuro non subisci quanto hai subito qualche settimana fa”. Austini: “Se sei bravo con il Cska e fai sei punti, puoi giocarti il primo posto nel girone”. De Santis: “Con il nuovo formato della Champions ad ora non è possibile dire se sia meglio arrivare primi o secondi nel girone”.  Austini: “Le parole di De Rossi mi mettono un po’ di malinconia, perché si avvicina l’addio al calcio di un’altra icona”.