Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – De Santis: “Ranieri dovrebbe prendere circa un milione netto”. Austini: “Monchi va via, lo possiamo definire l’ex direttore sportivo della Roma”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – De Santis: “Ranieri dovrebbe prendere circa un milione netto”. Austini: “Monchi va via, lo possiamo definire l’ex direttore sportivo della Roma”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, Puntata di giovedì 7 marzo 2019, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Alessandro Austini (Il Tempo), Matteo De Santis (La Stampa), Mario Stagliano (avvocato), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Gabriele Conflitti, Margherita Bellecca e Alice Dionisi.

Austini: “C’è un accordo sulla parola con Ranieri, che è un gentiluomo. Questo accordo garantisce un ruolo nella Roma anche il prossimo anno, anche se non è chiaro in quale ruolo”. De Santis: “Ranieri dovrebbe prendere circa un milione netto. Se dovesse arrivare tra le prime quattro ci potrebbero essere dei bonus. Ranieri adesso si gioca parecchio a livello di nome e di faccia”. Austini: “Monchi va via, lo possiamo definire l’ex direttore sportivo della Roma. Andrà all’Arsenal“. Biafora: “Di Francesco credo che allenerà una squadra il prossimo anno”. Austini: “Monchi ha comunque altri due anni di contratto e una clausola rescissoria, che non so se l’Arsenal pagherà. Credo che Di Francesco sia stato in panchina ieri sapendo che non sarebbe più stato l’allenatore della Roma”. Stagliano: “Ieri l’arbitro non tirava fuori il cartellino per il Porto. Zaniolo ammonito al primo fallo”.

Austini: “Ieri la Roma nei 90 minuti è stata imbarazzante. Nei supplementari è stata tutta un’altra storia. In Champions i ritmi sono sempre più alti, poi il Porto è calato tutto insieme. Non è spiegabile che Marega che doveva stare fuori due mesi abbia recuperato in tre settimane. Il Porto ha problemi finanziari”. Stagliano: “Basta che prendi Pezzella e Riccardi e li vendi a 50 milioni e hai risolto il problema finanziario della Roma, no?”. De Santis: “Se la Roma non dovesse andare in Champions deve incassare circa 140 milioni dalle cessioni nel mercato estivo. Di questi soldi ne verrebbero reinvestiti una parte”. Austini: “Non si può fare un numero, dipende dallo stipendio di chi cedi. Non è tanto quanto devi incassare inoltre, ma quanto ci fai di plusvalenza. Se vendessi Nzonzi a 30 milioni non sarebbe un gran guadagno. La Champions di oggi serviva a dare ossigeno in vista del 30 giugno. Il quarto posto serve invece a programmare il prossimo mercato. Sono due cose diverse”.

Austini: “Ieri De Rossi mi ha emozionato. Grandi applausi per quello che ha fatto in campo. Le frasi dello stare con Di Francesco quando il suo destino era già deciso però sono sbagliate”. Stagliano: “Sky per la prima volta ha difeso la Roma a spada tratta e hanno attaccato l’arbitro. Un dirigente si doveva presentare”. Austini: “Vorrei che i giocatori fossero più coerenti. Forse non hanno mai creduto in Di Francesco”. De Santis: “In questo caso si vede la differenza tra la società e l’azienda. La prima ieri doveva parlare. Questo Roma-Empoli è l’ultima disperata speranza di rimanere attaccata al treno Champions. Se adesso non arriva la scossa saranno lacrime e sangue”. Austini: “Ricordiamoci che tra due partite c’è il derby di Milano”.