Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – De Santis: “Monchi legge ogni cosa, anche i commenti sui social”. Austini: “Zaniolo ogni partita mi sembra meglio di quello prima”. Biafora: “Il budget per il calciomercato di gennaio è pari a zero”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – De Santis: “Monchi legge ogni cosa, anche i commenti sui social”. Austini: “Zaniolo ogni partita mi sembra meglio di quello prima”. Biafora: “Il budget per il calciomercato di gennaio è pari a zero”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di giovedì 6 dicembre 2018, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Alessandro Austini (Il Tempo), Alessio Nardo (Tele Radio Stereo), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Matteo De Santis (La Stampa), Mario Stagliano (avvocato), Gabriele Conflitti e Margherita Bellecca.

De Santis: “Il budget della Roma non è elevato a gennaio. Prenderà un giocatore in prestito o simili”. Biafora: “Il budget per il calciomercato di gennaio è pari a zero”. Nardo: “Perché?”. Stagliano: “Juventus-Inter? Meglio vinca la Juventus. Dopo quello che ha detto l’altra volta Spalletti…”. Austini: “E’ inutile guardare ora l’Inter. La Roma ha altri problemi, deve riprendere Lazio e Milan”. De Santis: “La Juventus non ha un calendario facile ora. Per quanto riguarda il mercato sia Traorè che Meité, è difficile prenderli senza budget”. Stagliano: “Se devi prendere un 2000, tanto vale far salire in prima squadra Riccardi”. Austini: “La relazione del Politecnico sul traffico per lo Stadio della Roma è stata chiesta dall’amministrazione, ma è un parere esterno. Legalmente conta la Conferenza, poi politicamente può contare anche questo”. De Santis: “La vicenda mi ricorda un po’ quella delle Olimpiadi. Nella situazione stadio manca un po’ il collegamento tra le parti, tutti cercano di capire che cosa fare”. Austini: “Però nello stadio non c’è nulla di pubblico, ma solamente private. Le uniche spese pubbliche sono i trentamila euro per il Politecnico”. 

De Santis: “Se l’offerta per Under è di 52 milioni di euro, il turco già sta a Londra. C’è anche l’interesse del Chelsea”. Austini: “Zaniolo ogni partita mi sembra meglio di quello prima“. Nardo: “Non mi piace la retorica del tifiamo solamente la maglia e non ci leghiamo ai giocatori. E’ naturale innamorarsi di un giocatore, se togliamo questo al calcio togliamo tanto”. Austini: “Il romanista è viziato in questo senso: Totti, De Rossi e Florenzi. Non mi sembra non si possa ad affezionare a qualcuno”.

Austini: “Se De Rossi si operasse rientrerebbe tra due mesi e mezzo. La previsione era per Cagliari, ma le prove in campo non sono andate bene, sta facendo un lavoro parziale. Se ti operi a dicembre la stagione è quasi finita“. De Santis: “Sarebbe interessante vedere Pellegrini e Zaniolo insieme. La migliore formazione scende a Cagliari”. Austini: “Plzen sarà una partita per vedere i giovani e le riserve”. Nardo: “Vedo favorito Fazio rispetto a Juan Jesus, là davanti loro hanno Pavoletti”. Austini: “Non credo sia un momento difficile per Pallotta, è snervante dal punto di vista dello stadio, ma lui l’affare già l’ha fatto”.  De Santis: “Monchi legge ogni cosa, anche i commenti sui social. La via d’uscita della Roma si chiama Zaniolo. Sembra un’altra persona rispetto a quando è arrivato”. Stagliano: “Sono stato anni in Procura Federale e le voci dei procuratori non le conosceva nessuno”. Austini: “Pecoraro? Il calcio italiano è talmente pulito che ha tempo libero e può pensare allo Stadio della Roma”.