Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Con De Rossi fuori Nzonzi ha giocato male da vertice basso. Credo che a Frosinone giocherà in coppia con Cristante”. Austini: “L’addio di Monchi sarebbe una sconfitta per la Roma, non è mai bello abbandonare un progetto a metà”. De Santis: “Persone vicine a Sarri hanno fatto capire che a lui non dispiacerebbe il ritorno in Italia”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Con De Rossi fuori Nzonzi ha giocato male da vertice basso. Credo che a Frosinone giocherà in coppia con Cristante”. Austini: “L’addio di Monchi sarebbe una sconfitta per la Roma, non è mai bello abbandonare un progetto a metà”. De Santis: “Persone vicine a Sarri hanno fatto capire che a lui non dispiacerebbe il ritorno in Italia”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, Puntata di giovedì 21 febbraio 2019, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Piero Torri (Il Romanista, TeleRadioStereo), Alessandro Austini (Il Tempo), Matteo De Santis (La Stampa), Mario Stagliano (avvocato), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Gabriele Conflitti e Alice Dionisi.

Torri: “Ci farebbe piacere vedere anche il countdown per Porto-Roma come lo abbiamo visto per la partita della Juventus”. Austini: “Ringrazio a nome di tutti i romanisti Condò, che ha nominato la Roma in una trasmissione nella quale si parla di Champions League”. Torri: “Durante la partita ho sentito che l’Atletico si sarebbe accontentato di dello 0-0. Come si fa a dire una cosa del genere?”. Austini: “Tra Sarri e Baldini dovrebbe esserci stato un pranzo a novembre. Sono amici e sono uomini di calcio, quindi è solo uno spunto per dire che se la Roma dovesse cambiare allenatore Baldini potrebbe essere colui che parlerà con  Sarri, ovvero un potenziale candidato a sostituire Di Francesco. La figura di Baldini aiuta la Roma nel momento in cui ci sono delle possibilità”. Stagliano: “Pinci su La Repubblica parlava di una cena recente. Io so che comunque Baldini è a Città del Capo e non è tornato a casa nemmeno per Natale. Quindi la cena non può essere così recente”. Torri: “A giorno d’oggi a che serve una cena? Probabilmente l’incontro c’è stato per amicizia. Quello che faccio fatica a storicizzare come tempi della situazione è che a novembre c’era il Sarri-ball e c’era il grande entusiasmo per l’allenatore arrivato da Napoli“. De Santis: “A novembre si parlava già di Higuain e di Sarri ai ferri corti con la dirigenza del Chelsea. Qualcuno dice che abbiano parlato di Higuain. Persone vicine a Sarri hanno fatto capire che a lui non dispiacerebbe il ritorno in Italia“.

Torri: “In Inghilterra hanno detto che la Roma abbia chiesto al Chelsea il permesso di parlare con Sarri. La società, con  Di Francesco e Monchi in bilico, deve smentire ufficialmente. Può condizionare loro due ma anche i giocatori”. De Santis: “Se dovesse essere vero tutto questo scenario credo che il prossimo anno Monchi non sarà il direttore sportivo della Roma. In questo momento non mi sembra ci sia coesione tra direttore sportivo e presidente e tra presidente e allenatore”. Biafora: “Monchi credo che dopo Natale abbia cambiato idea sul suo futuro. Dopo Firenze il tono delle sue dichirazioni è cambiato”. Austini: “Sarebbe una sconfitta per la Roma, non è mai bello abbandonare un progetto a metà. Monchi comunque dà lustro a livello internazionale alla Roma”. Torri: “Per ora il progetto è zoppicante. Ha fatto semifinale di Champions League e 77 punti in campionato lo scorso anno. Monchi comunque in ogni caso direbbe di non essere sicuro del suo futuro”. Austini: “Se dovesse andare via mi chiederei con quale idea sia venuto qui”. Stagliano: “Il voto alla Roma da parte di Monchi deve essere doppio. Il voto è influenzato dai risultati, ora è 5,5 ma a fine campionato potrebbe essere 7. Bisognerebbe insistere con un elemento del genere”.

Torri: “Olsen ha fatto probabilmente la miglior partita della stagione contro il Bologna. Se fossi la Roma però quest’estate il problema del portiere me lo porrei”. Austini: “Mi spiegate la differenza tra il gol di Sansone e quello di Okaka? Perché quello dell’Udinese è stato annullato? Così si potrebbero annullare una caterva di gol”. Torri: “Con il Frosinone gioca Fazio e speriamo venga ammonito”. De Santis: “Si giocherà con il 4-3-3”. Torri: “Con De Rossi fuori Nzonzi ha giocato male da vertice basso. Se dovesse giocare il francese credo che la Roma giocherà invece con il doppio mediano, schierando Cristante”. Austini: “Otto gol a febbraio per Kolarov sono tanti, la cosa sta passando un po’ in secondo piano, ma non so quanti difensori nella storia della Roma abbiano fatto così bene in termini realizzativi”.