Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Se ci fosse questo benedetto sì per lo stadio cambierebbe tanto”. Austini: “Hai perso con un sacco di squadre, ma non con quelle forti, tranne il Milan. Questa Roma è folle”. Nardo: “Cambi quantomeno curiosi, ma il gol non  lo prendi per quelli”.

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Se ci fosse questo benedetto sì per lo stadio cambierebbe tanto”. Austini: “Hai perso con un sacco di squadre, ma non con quelle forti, tranne il Milan. Questa Roma è folle”. Nardo: “Cambi quantomeno curiosi, ma il gol non  lo prendi per quelli”.

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di lunedì 10 dicembre 2018, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Piero Torri (Il Romanista, Tele Radio Stereo) Alessandro Austini (Il Tempo), Alessio Nardo (Tele Radio Stereo), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Matteo De Santis (La Stampa), Gabriele Conflitti e Margherita Bellecca.

Torri: “Olsen migliore in campo a Cagliari, ma poteva darla corta invece di rinviare. Si poteva fare torello fino alla fine”. Biafora: “Il problema sono i difensori che scappano male”. Austini: “Sul rinvio del portiere i difensori dovevano stare lì però”. Torri: “Li ho fatti troppo spesso, evitiamo paragoni con la Juve”. De Santis: “Se la partita fosse finita sul 2-1 avremmo detto che nonostante le criticità ci saremmo presi i tre punti”. Austini: “Sarebbe stata una giornata trionfale per i punti presi a Lazio e Milan. Mi ricorda la partita con l’Empoli”. Nardo: “Cambi quantomeno curiosi, ma il gol non  lo prendi per i cambi, il discorso su Di Francesco è più ampio. La fragilità mentale della squadra secondo me dipende da lui”. De Santis: “Qualcosa si è rotto. La spinta propulsivo di Di Francesco non c’è più ed è una situazione che a Roma si ripete ciclicamente”. Nardo: “Garcia aveva una squadra più forte, qui ci sono difetti strutturali in attacco e a centrocampo. Serve un animale da centrocampo”.

Nardo: “Spesi 12 milioni per due che non  hanno giocato come Coric e Bianda”. Torri: “Mi chiedo come sia possibile che ancora non si siano compresi i limiti della strategia del trading”. Austini: “Hai perso con un sacco di squadre, ma non con quelle forti, tranne il Milan. Questa Roma è folle. Quindi sono fiducioso quest’anno per la partita con la Juventus”. Nardo: “Serve un difensore centrale forte. Davanti mancano gol dalla panchina. Mi aspetto che Monchi tiri fuori un  paio di intuizioni che possano far svoltare la stagione”. 

Austini: “Pallotta si è affidato negli anni prima a Sabatini e poi a Monchi, credo sia una scelta intelligente”. De Santis: “La cosa singolare di questi giorni è che i piani non vengono stravolti in corsa e questo accadeva anche con Sabatini. Forse però questi risultati faranno cambiare le strategie a questo giro”. Nardo: “Negli ultimi cinque anni solo due volte ha rischiato seriamente di non andare in Champions: l’ultimo anno di Garcia e quest’anno. Non escludo dunque che qualcosa possa accadere”. Torri: “Se ci fosse questo benedetto sì per lo stadio cambierebbe tanto. Il 9 gennaio è la data chiave del mercato per questo motivo, a mio avviso”.