Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Nardo: “Under è il vero insostituibile della Roma in questo momento”. Biafora: “Baldini non vuole lavorare nella stessa società in cui lavora Totti”. Magliaro: “Senza lo Stadio la Roma non vincerà niente. La storia dell’impianto ‘di Pallotta’ è stucchevole”.

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Nardo: “Under è il vero insostituibile della Roma in questo momento”. Biafora: “Baldini non vuole lavorare nella stessa società in cui lavora Totti”. Magliaro: “Senza lo Stadio la Roma non vincerà niente. La storia dell’impianto ‘di Pallotta’ è stucchevole”.

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di giovedì 27 settembre 2018, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Alessio Nardo (TeleRadioStereo), Alberto Fiano (Giornalista), Giuseppe Manfridi (Scrittore), Massimiliano Buzzanca (Attore) e Margherita Bellecca.

Magliaro: “Per lo Stadio ci saranno almeno 6-7 mesi di ritardo. L’indagine della Magistratura ha rallentato le cose”. Buzzanca: “In città ancora si pagano i problemi derivanti dai Mondiali del ’90”.  Magliaro “Quelle però erano opere pubbliche, non private. Roma è una città ingessata da molto tempo”. Nardo: “Credo all’ottimismo della Roma sulla questione Stadio”. Buzzanca: “Luca Pellegrini ha avuto un ottimo impatto sulla gara”. Nardo: “Under è il vero insostituibile della Roma in questo momento”. Manfridi: “Il gol di Under ha ‘dopato’ la partita di ieri, la Roma ha pochi cambi di passo”.

Manfridi: “Non ho trovato granché il secondo tempo di Roma-Frosinone”. Biafora: “Baldini è un consulente esterno alla Roma”. Nardo: “Non so quanto queste dimissioni cambieranno il rapporto con Pallotta”. Biafora: “Baldini non vuole lavorare nella stessa società in cui lavora Totti”. Nardo: “Pensare di tornare a Roma ed eliminare Totti è stato un errore da parte di Spalletti e Baldini”. Biafora: “Ma Spalletti torna la seconda volta quando Totti aveva 39 anni” Buzzanca: “Ma serviva in questo momento una polemica Totti-società?”. Biafora: “Spalletti e la società sono andati nel pallone sulla gestione Totti”. Manfridi: “Il prodotto delle debolezze di quest’ultima dirigenza si è ripercossa sul caso Totti”. Magliaro: “Non era il caso di riaprire una vicenda che è stata traumatica per tutti”. Fiano: “Spalletti non aveva fatto i conti con l’imponderabile”. Biafora: “Di Francesco sta pensando ancora al 4-2-3-1 in vista del derby”.

Magliaro: “Senza lo Stadio la Roma non vincerà niente. Non è detto che con l’impianto vincerà, ma almeno potrà giocarsela. La storia dello ‘Stadio di Pallotta è stucchevole”. Nardo: “Ma l’anno scorso eravamo quasi in finale di Champions League senza lo stadio”. Biafora: “La Roma ha terminato la sanzione ma è ancora sotto regime come tutte le squadre d’Europa. Se è stato ceduto Alisson è perché la cifra ricevuta era impossibile rifiutarla”. Nardo: “La Roma non è obbligata a vendere, decide lei di farlo”. Manfridi: “Di tutte le cessioni dolorose, quella di Benatia fu la più sofferta da Sabatini”. Nardo: “Di fronte a qualche prestazione non ottimale di Kolarov, è giusto avere il dubbio se schierare Luca Pellegrini”. Fiano: “Il 4-2-3-1 esalta le caratteristiche di Nzonzi e Pastore”. Nardo: “Il miglior acquisto di Monchi fin qui è stato Under”. Biafora: “Nella testa di Monchi non c’è la volontà di cambiare allenatore”. Fiano: “Mi aspetto una prova di carattere e attributi della Roma”. Biafora: “I giocatori devono dimostrare di essere uomini come ha detto Di Francesco”. Nardo: “L’unico modo per ripartire è vincere”. Buzzanca: “Servirà una Roma bersagliera”.