Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Uno dei problemi del mercato della Roma è che ci sono cinque trequartisti e nessun intermedio”. De Santis: “Ottima partita di Kluivert, è un figlio della generazione di Ronaldo e Messi, vuole cercare il colpo spesso, ma ieri gli strappi migliori sono partiti da lui”. Sella: “Di Francesco ha trovato il suo modulo di gioco. Pastore può fare la mezzala”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Uno dei problemi del mercato della Roma è che ci sono cinque trequartisti e nessun intermedio”. De Santis: “Ottima partita di Kluivert, è un figlio della generazione di Ronaldo e Messi, vuole cercare il colpo spesso, ma ieri gli strappi migliori sono partiti da lui”. Sella: “Di Francesco ha trovato il suo modulo di gioco. Pastore può fare la mezzala”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di giovedì 08 novembre 2018, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Matteo De Santis (La Stampa), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Piero Torri (Il Romanista – TRS), Ezio Sella (Allenatore), Massimiliano Rossi (Consulente Marketing Sportivo), Alberto Fiano (Giornalista), Gabriele Conflitti e Margherita Bellecca.

Sella: “Pastore è un giocatore che può giocare nel 4-3-3, ma come caratteristiche non ama andare negli spazi, gli piace avere la palla al piede e verticalizzare. Le due mezzali devono avere più inserimento. Cristante può avere le caratteristiche, ma a volte uno come Pastore, inserendolo in un certo modulo, può fare anche quel ruolo”. De Santis: “Il problema non era Pastore, perché questo modulo nasce con Pastore. Era stato fatto perché Pellegrini non poteva più circolare, dicevano, e così mettevamo Pastore a suo agio. Pellegrini è baciato dalla dea del pallone”. Rossi: “A che punto siamo dell’evoluzione e quanto manca per avere una Roma completa?”. Sella: “Di Francesco ha trovato il suo modulo di gioco“. Biafora: “Di Francesco vuole un salto di qualità a livello mentale. Era furioso nel post partita, se l’è presa anche con un giornalista russo. Anche nelle interviste ha detto che non dobbiamo più scherzare. Si ritorna al tacco e la punta di Spalletti di dieci anni fa”. Torri: “Jesus è stato un messaggio sbagliato la scorsa volta”. 

De Santis: “Il gesto di Mourinho fa parte del gioco e della storia di Mourinho. Ci sta”. Fiano: “Non mi sento di accusarlo o criticarlo”. Torri: “Può succedere di tutto, ma non credo che il CSKA vinca al Bernabeu. Il Bayern mi sembra una squadra un po’ logorata”. Sella: “Io credo che Di Francesco chieda più aggressività e cattiveria negli ultimi sedici metri. Lui vuole questo. Quando si parla di atteggiamento, intende questo. Con Nzonzi e De Rossi ha trovato la quadratura a centrocampo”. De Santis: “Ottima partita di Kluivert, è un figlio della generazione di Ronaldo e Messi, vuole cercare il colpo spesso, ma ieri gli strappi migliori sono partiti da lui”. Torri: “Mi è piaciuto Zaniolo, ma lo avrei sostituito dopo un minuto quando non da la palla a Dzeko”. 

De Santis: “Schick gli unici due gol in campionato fatti con la Roma li ha fatti di giorno. L’esatto opposto di Dzeko”. Torri: “La Roma domenica giocherà con una squadra estremamente giovane e in panchina ci sono altri ragazzi importanti”. Sella: “Di Coric abbiamo visto poco ma è rapido e bravo nello stretto. Certo che per valutarlo bisogna vederlo giocare”. De Santis: “Di Francesco voleva farlo diventare un attaccante esterno ma finora non  ci è riuscito”. Fiano: “Io lo vedo come trequartista, ha le qualità per farlo”. Torri: “Questo è uno dei problemi del mercato della Roma: ci sono cinque trequartisti e nessun intermedio”. Biafora: “Tanti giocatori del Real hanno elogiato Lopetegui, ad esempio Carvajal e Marcelo che non sono esattamente gli ultimi arrivati”. Torri: “Credo che Ceballos sia un giocatore straordinario, lo prenderei per il centrocampo della Roma ma non credo lo cedano”.