Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Austini: “Monchi ha difeso il suo lavoro con le dichiarazioni su Pastore”. De Santis: “In questo momento Juan Jesus è meglio di Fazio”. Stagliano: “Nzonzi è un giocatore sempre più prezioso per questa Roma”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Austini: “Monchi ha difeso il suo lavoro con le dichiarazioni su Pastore”. De Santis: “In questo momento Juan Jesus è meglio di Fazio”. Stagliano: “Nzonzi è un giocatore sempre più prezioso per questa Roma”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di lunedì 12 novembre 2018, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Matteo De Santis (La Stampa), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Piero Torri (Il Romanista – TRS), Alessandro Austini (Il Tempo), Alessio Nardo (TeleRadioStereo), Mario Stagliano (Avvocato), Gabriele Conflitti e Margherita Bellecca.

Stagliano: “Nzonzi è un giocatore sempre più prezioso per questa Roma”. Torri: “Mi sembra che stia crescendo sempre di più, ma non è un giocatore che ti cambia la squadra, anche se mi rendo conto del fatto che i giocatori del genere si possano contare sulle dita di una mano”. Austini: “Gli arbitri sono condizionati dalla gestualità dei giocatori”. Torri: “Dovendo scegliere tra il vincere un sola partita tra quella con il Real Madrid e quella con l’Inter, sceglierei la seconda. La Roma in Champions potrebbe passare anche perdendo le ultime due partite del girone”. Austini: “Il Chievo merita di stare a zero punti per la questione delle plusvalenze e per la scelta di Ventura”. Biafora: “Il post di Pellissier su Ventura è stato molto pesante”. Austini: “La Roma ha la peggior differenza tra rigori concessi a favore e contro, ovvero -3. Irrati ieri fa giustizia utilizzando correttamente la VAR”. Stagliano: “Per il fuorigioco l’arbitro non deve andare a ricontrollare, negli altri casi sì, perché l’arbitro di campo deve dare il giudizio finale”. Nardo: “Se la VAR si può utilizzare solo in caso di chiaro ed evidente errore è inutile”. Stagliano: “Il rigore negato ieri alla Sampdoria è merito delle dichiarazioni di Monchi post Fiorentina”. 

Torri: “Ieri bene Kluivert, El Shaarawy e Nzonzi. Molto contento per il gol di Schick, secondo me rigioca a Udine, Dzeko gioca Real Madrid e Inter, a meno che il ceco non sia così in forma da mettere in panchina Dzeko. Il suo problema è che ogni volta che si ritrova il pallone tra i piedi vuole dimostrare di valere i 42 milioni spesi per lui”. De Santis: “In questo momento Juan Jesus è meglio di Fazio”. Nardo: “Non sarà mai Aldair ma è un giocatore affidabile”. Austini: “Ha una grande qualità: mai una parola fuori posto. Avrebbe anche potuto rivendicare qualcosa in più ma è sempre stato al posto suo”. Nardo: “Audero si accorge che Kluivert ha tirato quando la palla tocca il palo, ha fatto una giocata straordinaria”. Austini: “Nelle ultime dieci partite la Roma ha fatto sette vittorie, due pareggi e una sconfitta. Kluivert è uno dei primi tre acquisti dall’estero del campionato italiano, anche se lo abbiamo visto poco finora”. Nardo: “Le dichiarazioni di Giampaolo fanno pensare che abbia visto un’altra partita. La Roma ha limitato una squadra importante come la Sampdoria, deve giocare in questo modo con maggiore continuità”. Torri: “credo che Di Francesco abbia preso atto del fatto che la Roma in questo momento non possa giocare il suo calcio”.

Austini: “Monchi ha difeso il suo lavoro con le dichiarazioni su Pastore”. Torri: “Negli ultimi due anni il giocatore dei problemi al polpaccio li aveva avuti”. Austini: “Mi auguro che i romanisti si stringano intorno a Pastore. Se sta bene gioca lui, a giocare a calcio è il miglior della Roma”. De Santis: “Cristante può avere un futuro in mediana, anche se il discorso andrà fatto più avanti, al rientro di De Rossi. Non so quanto possa reggere questa coppia con Nzonzi, ma finora ha fatto bene”. Torri: “Dando per scontata la titolarità di Nzonzi, con uno tra De Rossi, Pellegrini e Cristante si formano coppie con caratteristiche molto diverse tra loro”. De Santis: “Caratteristiche diverse ma una in comune: manca a tutte e tre il cambio di passo”.