Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Biafora: “Il dato migliore della partita è l’aver subito un solo tiro in porta dopo il gol di Dzeko”. Austini: “Mai come oggi esiste la possibilità che Conte venga alla Roma”. Torri: “Credo che qualche dirigente qui a Roma si sia stancato di questa situazione con tre centri di potere dislocati tra Boston, Londra e Città del Capo”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Biafora: “Il dato migliore della partita è l’aver subito un solo tiro in porta dopo il gol di Dzeko”. Austini: “Mai come oggi esiste la possibilità che Conte venga alla Roma”. Torri: “Credo che qualche dirigente qui a Roma si sia stancato di questa situazione con tre centri di potere dislocati tra Boston, Londra e Città del Capo”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di lunedì 14 aprile 2019, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Piero Torri (Il Romanista/Tele Radio Stereo), Alessandro Austini (Il Tempo), Matteo De Santis (La Stampa), Giuseppe Manfridi (scrittore), Gabriele Conflitti, Margherita Bellecca e Alice Dionisi.

Biafora: “Dopo l’addio di Monchi Baldini è tornato ad essere la figura apicale”. Austini: “Sono in difficoltà. Ero affascinato dal primo Franco Baldini, quello che se ne andò quando la Roma ruppe il muro con le società del nord. Ora invece la Roma è prigioniera di Baldini”. Torri: “Credo che qualche dirigente qui a Roma si sia stancato di questa situazione con tre centri di potere dislocati tra Boston, Londra e Città del Capo”. De Santis: “I dirigenti che sono a Trigoria si sono mossi per spodestare Baldini. Il problema è che ci sono 4-5 “Rome” alternative, che vanno ognuna in direzione opposta all’insaputa dell’altra. Campos è stato sondato il 7 marzo, già al ritorno da Oporto”.

De Santis: “Il prossimo allenatore della Roma sarà Sarri. Lui vuole tornare in Italia, al Chelsea si gioca molto con l’Europa League”. Austini: “Mai come oggi esiste la possibilità che Conte venga alla Roma. La speranza è che non abbia alternativa. La scelta di Ranieri è indicativa dell’intenzione di puntare in estate su un grande allenatore”. Manfridi: “La grinta ed il carisma di Conte metterebbero d’accordo tutti i romanisti”. Torri: “In questi anni, l’unica cosa che non ha fatto la gestione americana è puntare su un big della panchina. Il nome di Conte sarebbe accolto favorevolmente”. De Santis: “La strategia di Conte è parlare con tutti, ma non firmare con nessuno. Se la Roma pensa di poter arrivare a lui lo deve fare nei primi dieci giorni di giugno”. Biafora: “La scelta di Ancelotti di andare a Napoli ha fatto scattare un campanello anche a Trigoria: come dire, perché non possiamo prendere un grande allenatore anche noi?”. Moresco: “Non so se la Roma può permettersi di aspettare giugno per scegliere il tecnico”.

Torri: “Nella Roma Conte schiererebbe il centrocampo italiano, con Cristante e Pellegrini in mediana e Zaniolo trequartista”. Biafora: “Il dato migliore della partita è l’aver subito un solo tiro in porta dopo il gol di Dzeko”. Austini: ” Le chance per la Champions aumenterebbero esponenzialmente in caso di vittoria a San Siro”.