Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Austini: “Se la Roma ritenesse uno dei candidati più performante di Di Francesco, lo avrebbe già preso. La notizia è che nessuno di quelli che c’è convince”. Torri: “Nelle ultime 24 ore si è vista una concentrazione di fortuna della Roma che non si è mai vista”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Austini: “Se la Roma ritenesse uno dei candidati più performante di Di Francesco, lo avrebbe già preso. La notizia è che nessuno di quelli che c’è convince”. Torri: “Nelle ultime 24 ore si è vista una concentrazione di fortuna della Roma che non si è mai vista”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di lunedì 17 dicembre 2018, in onda alle 23.30 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Piero Torri (Il Romanista, Tele Radio Stereo) Alessandro Austini (Il Tempo), Alessio Nardo (Tele Radio Stereo), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Matteo De Santis (La Stampa) e Gabriele Conflitti

Austini: “Questo campionato è talmente ridicolo che se fossi nell’Atalanta ci crederei”. Torri: “Nelle ultime 24 ore si è vista una concentrazione di fortuna della Roma che non si è mai vista”Nardo: “La partita ha evidenziato i limiti della Roma, ma anche le risposte in occasione dei due gol subiti, poteva essere buttata giù, invece ha fatto vedere qualcosa”. Austini: “Questa squadra è rassegnata in campo, è sotto shock. Ogni domenica uno sbaglia una cosa diversa. Quante cose incredibili succedono nelle partite della Roma?”. Nardo: “La Roma è la dodicesima difesa del campionato, in casa ha la quartultima difesa. Manca un regista che sappia gestire i tempi del gioco e manca un giocatore di interdizione”. Torri: “Si può dire che il centrocampo della Roma è assemblato male?”. Austini: “Per me no, farebbe comodo un giocatore in più, ma sono due cose diverse”. De Santis: “La Roma si è trovata in ritardo a dover rifare il centrocampo, erano cambiate le carte in tavola. Di Francesco voleva giocare col 4-3-3, fino ad ora i migliori sono stati i tre trequartisti”.

De Santis: “Secondo voi Di Francesco rischierà Dzeko e De Rossi contro la Juventus?”. Biafora: “Secondo me torna col 4-2-3-1”. Austini: “Secondo me mette Santon, da quel lato c’è Mandzukic”. Austini: “Da quello che so Di Francesco non salta. Dopo la vittoria di ieri si è deciso che rimarrà sulla panchina almeno fino alla Juventus, ma mi tengo una variabile”. De Santis: “Mangia sicuramente il panettone, ma ancora non si sa lo spumante”. Nardo: “Che cosa ha spostato Roma-Genoa? Non c’è stata prestazione”. De Santis: “Sono cambiate le dichiarazioni dei dirigenti su Di Francesco. C’è un processo interno alla Roma”. Nardo: “Si rischia di fare lo stesso errore di tre anni fa con Garcia”. Austini: “Se la Roma ritenesse uno dei candidati più performante di Di Francesco, lo avrebbe già preso. La notizia è che nessuno di quelli che c’è convince. C’è una divisione tra prendere uno definitivo o per sei mesi. I candidati sono Paulo Sousa e Blanc. Aspettare giugno significa aspettare le varie panchine che saltano”.