Home » NEWS » Le PILLOLE de la Signora in Giallorosso – Madeddu: “Il secondo posto sarebbe una delusione, non un fallimento”. Canovi: “Schick era stato osservato dalla Roma, piaceva a tutti, compreso Sabatini, ma in quel momento la Roma non poteva pagare immediatamente 4 milioni e la Sampdoria sì”. Torri: “Roma è molto diversa da Siviglia, è questo il vero banco di prova di Monchi. Deve riuscire ad essere estraneo a Roma, quando entrerà in sintonia con la città perderemo Monchi”

Le PILLOLE de la Signora in Giallorosso – Madeddu: “Il secondo posto sarebbe una delusione, non un fallimento”. Canovi: “Schick era stato osservato dalla Roma, piaceva a tutti, compreso Sabatini, ma in quel momento la Roma non poteva pagare immediatamente 4 milioni e la Sampdoria sì”. Torri: “Roma è molto diversa da Siviglia, è questo il vero banco di prova di Monchi. Deve riuscire ad essere estraneo a Roma, quando entrerà in sintonia con la città perderemo Monchi”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di giovedì 04 maggio 2017, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Piero Torri (Teleradiostereo), Massimiliano Rossi (Consulente Marketing Sportivo), Massimiliano Buzzanca (Attore), Simone Canovi (Agente FIFA), Marco Madeddu (Teleradiostereo), Eleonora Puglia e Lavinia Colasanto.

Inizia la puntata con Eleonora e Lavinia che presentano gli argomenti e gli ospiti in studio. Lavinia Colasanto legge il Fumo della Pipa. Biafora: “Monchi mi è sembrato sicuro e convinto. Nei primi quindici minuti c’è stato un silenzio assoluto“. Canovi: “Se lui ha accettato la Roma è perché sapeva di poter fare il Monchi. Si confronta molto con l’allenatore”. Buzzanca: “La sconfitta nel derby ci può stare. Alla Juventus non interessa il derby di Torino, qui lo hanno affrontato da subito male, abbiamo una mentalità sbagliata a monte”. Torri: “Adesso è un clima esasperato, ma c’è sempre stato questo ambiente”. Buzzanca: “Ma ti ricordi una Curva che impedisce ai tifosi di cantare?”. Torri: “Roma è una città molto diversa da Siviglia, è questo il vero banco di prova di Monchi. Deve riuscire ad essere estraneo a Roma; quando entrerà in sintonia con Roma perderemo Monchi. Garcia sembrava il top il primo anno, quando ha messo la chiesa al centro del villaggio abbiamo perso Garcia”. Madeddu: “Ma la gente si attacca al derby perché non può vincere la Champions o simili? Se fosse stata prima in classifica non avrebbero dato peso al derby perso”. Biafora: “Roma è anche la città che ha coccolato Iturbe nonostante giocasse male”.  Rossi: “Quando vengono però hanno tutti carisma”. Canovi: “C’è chi il carisma lo ostenta e chi lo trasmette, Monchi è uno di quelli che lo trasmette“. Lavinia Colasanto legge una grafica sulle parole di Monchi su Totti. Torri: “La sua è un’ufficialità che Totti non giocherà il prossimo anno, ma non gli era dovuta e non capisco perché si stupiscono. E’ scritto nel comunicato. Gandini che viene qui e dice che c’è tutto per vincere, io gli direi che qui non abbiamo vinto niente. Dov’è questo ‘tutto’?”. Rossi: “Baldissoni e Massara hanno detto le stesse cose”. Madeddu: “E’ una responsabilità anche per la Roma, sarà difficile partire di nuovo senza Totti. Mi sembra un po’ come Ferguson per il Manchester United”.

Canovi: “Schick era stato osservato dalla Roma, piaceva a tutti, compreso Sabatini, ma in quel momento la Roma non poteva pagare immediatamente 4 milioni e la Sampdoria sì. La Roma ha fatto un’offerta, che superava i quattro, era arrivata ad 1 più bonus più un riscatto a 4″. Madeddu: “Sarebbe lo stesso giocatore a Roma?”. Canovi: “Ha una testa fuori dal normale, ha fatto 14 gol. Con Spalletti sarebbe ancora più forte”. Torri: “Schick si mette seduto in panchina e non dice una parola”. Canovi: “E’ il capocannoniere di tutte le nazionali under 21 d’Europa. Io li spenderei 25 milioni”. Lavinia Colasanto legge una grafica sulle parole di Monchi su Spalletti e su Baldini. Torri: “La scelta di rimanere è di Spalletti. Monchi l’ha messo alle spalle al muro, gli dice che se va via è perché lo decide lui. Io so che se ne va“. Biafora: “Io una percentuale di permanenza me la tengo”. Torri: “Si dirà che è rimasto perché non aveva una squadra”. Rossi: “Non so nemmeno quanto vada bene a Spalletti avere Totti accanto a Monchi”. Torri: “Il secondo posto darebbe la sufficienza ad una stagione che in Europa è stata fallimentare”. Madeddu: “Il secondo posto sarebbe una delusione, non un fallimento. Pensare che la Roma possa superare la Juventus è difficile”. Lavinia Colasanto legge una grafica sulle parole di Monchi sulla Juventus.

Lavinia Colasanto legge le parole di Gandini su Monchi e Totti. Madeddu: “La sanzione di Strootman poteva essere aumentata, io ritengo che lui dovesse essere squalificato”. Torri: “La vicenda Muntari è la cosa più scandalosa della giustizia sportiva”. Biafora: “Nello stadio ci sono telecamere a 4K, possono vedere qualsiasi cosa e sanzionare i colpevoli”. Canovi: “Mi sarei aspettato un intervento della Federcalcio, che però non è arrivato”. Lavinia Colasanto legge una grafica sulle parole sul mercato di Monchi ed un’altra su Kessie. Canovi: “Secondo me è un ottimo giocatore, mi sembrano tanti”. Torri: “Sono tanti. Ha fatto un solo campionato in Serie A, ma mi sembra un prospetto importante e rischierei”. Lavinia Colasanto legge una grafica su Sabatini. Torri: “Sabatini non poteva continuare con questa dirigenza. La storia di Monchi a Siviglia è la storia di uno che capisce di calcio“. Madeddu: “Non posso credere che non si guardino come rivali. Per quanto riguarda Kessie, la Roma può scegliere di non prenderlo. 35 milioni sono tanti”. Biafora: “Possiamo dire che l’Atalanta non ha spinto tanto verso la Roma?”. Lavinia Colasanto legge una grafica sulla possibile formazione della Roma contro il Milan.