Home » Dichiarazioni » Carlo Mazzone: " Roma, che ti costa crederci?"

Carlo Mazzone: " Roma, che ti costa crederci?"

Carlo Mazzone, nel giorno del suo compleanno numero 73, esorta la Roma a dare tutto e a credere fino in fondo alle possibilità di rimonta sulle milanesi. L’ex tecnico della Roma è stato intervistato ai microfoni dell’emittente radiofonica Radio Radio:

Quanto manca Totti alla Roma?

“Sta pagando una carriera massacrante. Se ci fosse una classifica dei giocatori che hanno subito più falli sarebbe tra i primi posti. Tecnicamente e caratterialmente manca tantissimo a tutta la squadra”

La Roma ci può credere allo scudetto?

“Cosa gli costa alla Roma crederci? Sarebbe bellissimo, ma non deve avere tensione. La Roma deve essere una bella cosa poter rincorrere l’Inter. Deve mettercela tutta, perché comunque il campionato della Roma resta ottimo”.

Che consiglia a Lippi per i Mondiali?

“Non devo dare consigli a Lippi. Io credo che quelli che ha convocato Lippi possono andare bene per giocare un torneo di un mese. Mandare giovani senza esperienza non è una cosa utile alla causa della Nazionale”.

Cassano in Nazionale?

“I giocatori devono rispettare dei comportamenti, non devono essere sempre capiti da tutti. Balotelli e Cassano stanno esagerando con i loro atteggiamenti sbagliati”.

Baggio o Totti?

“Che bella squadra che sarebbe con tutti e due!”.

Cosa pensa di Mourinho?

“Ho sempre pensato bene di lui. Non mi piace il suo modo di fare sempre polemica, ma sotto l’aspetto tecnico è indiscutibile. L’Inter gioca a pallone, dobbiamo dirlo”.

Perché Reja ha queste difficoltà con la Lazio?

“Quando le cose vanno male a Roma la pressione si fa sentire. Ci vorrebbe un po’ più di serenità anche tra i tifosi. La Lazio non è da B perché ha anche ottimi giocatori, ma hanno bisogno di una mano da tutto l’ambiente”.

Zarate?

“E’ molto bravo, anche se delle volte eccede nell’uno contro uno”.

Sul Palermo?

“Faccio i complimenti al Palermo perché sta lavorando molto bene , è veramente una bella squadra”.