Home » Dichiarazioni » Oriali: "Senza errori arbitrali, la Roma sarebbe seconda"

Oriali: "Senza errori arbitrali, la Roma sarebbe seconda"

Gabriele Oriali, dirigente dell’Inter, ha parlato della lotta scudetto che vede la sua squadra insidiata da Milan e Roma. In particolare, l’ex calciatore non perde l’occasione per punzecchiare i rivali cittadini, affermando che, senza sviste arbitrali, al secondo posto ci sarebbe la Roma al posto dei rossoneri.

“Campionato riaperto? A patto che non ci siano più errori come quelli che hanno condizionato certe gare in passato – ha detto Oriali a ‘Telelombardia’ – Ricordo una frase di Leonardo che diceva che il campionato non può essere deciso da un errore arbitrale; io sono d’accordo con questo, ma come è vero che non può essere deciso da un singolo errore, è vero anche che se questi errori non sono singoli, qualcosa cambia. Mi auguro solo che da qui alla fine si sbagli il meno possibile. Basti pensare ad un rigore non dato alla Roma per fallo di Thiago Silva su Menez. Per quanto mi riguarda, i giallorossi sarebbero secondi. In quella occasione l’arbitro fu Rosetti, quello che poi ci arbitrò a Bari…”.