Home » Dichiarazioni » Lucio si scusa con Stekelenburg: “Sono molto triste, nella mia carriera non ho mai voluto far male ad un collega”

Lucio si scusa con Stekelenburg: “Sono molto triste, nella mia carriera non ho mai voluto far male ad un collega”

All’intervallo ho parlato con il dottore della Roma che mi rassicurato sulle condizioni di Stekelenburg. Anche oggi ho sentito che non ha nulla di grave e questo mi tranquillizza”. Lucio tira un sospiro di sollievo dopo l’infortunio subìto dal portiere olandese:“In tutta la mia carriera non ho mai voluto far male ad un collega – dice a sportmediaset.it-. Sono molto triste, mai avrei voluto che accadesse quello che è successo”.

Spiega Lucio: “Ho rivisto le immagini in tv, e’ avvenuto tutto in un momento, una palla veloce sul campo bagnato, Stekelenburg e’ uscito velocemente dalla porta. Non l’ho visto perche’ stavo guardando la palla che mi passava sotto. Pensavo di prendere il pallone e sono rimasto sorpreso della velocita’ con cui e’ arrivato”. Il difensore racconta di aver parlato stamattina anche con Sneijder, “che e’ in contatto con lui, e mi ha detto che sta bene. Questo mi da’ un po’ di tranquillita’. In tutta la mia carriera non ho mai voluto far male ad un collega e oggi sono molto triste perche’ mai avrei voluto che accadesse quello che e’ successo ieri sera. Purtroppo e’ una cosa che a volte nel calcio puo’ capitare”, conclude Lucio.