Home » Primo Piano » Roma, niente vittoria e il ‘peggio’ deve ancora venire

Roma, niente vittoria e il ‘peggio’ deve ancora venire

Garcia

PAGINE ROMANISTE (Anna Giulia Ruggeri) – Continua il periodo buio della Roma che tra Europa League e Campionato non vince più. Reti inviolate in casa contro il Parma, squadra fanalino di coda e sempre più in crisi economica, 1-1 ancora tra le mura amiche con il Feyenoord e stesso risultato ieri a Verona contro gli uomini di Mandorlini.

Tre scontri, con tutto il rispetto per le avversarie, abbordabilissimi per un club che punta ad essere tra i primi in Italia e in Europa. E se qualcuno quando si infilavano dieci vittorie consecutive pensava che il meglio dovesse ancora venire, adesso la paura è che venga il peggio, perché i prossimi appuntamenti sono giovedì il ritorno con il Feyenoord in Olanda, decisivo per la qualificazione agli ottavi, e lunedì prossimo lo scontro diretto all’Olimpico con la sempre più capolista Juve, adesso a +9.

In molti hanno considerato proprio quello di ieri l’ultimo passo falso per incidere la parola fine sul sogno scudetto, altri già non ci credevano più da quando hanno visto una squadra totalmente incapace di reagire e creare gioco a prescindere dal nome degli undici in campo. Garcia infatti ha schierato 32 formazioni diverse in 32 gare giocate, scelta obbligata dagli infortuni, dalle squalifiche, dalla sfortuna?

Forse, ma non solo, il problema non è tanto aver provato a cambiare e non aver ancora trovato la combinazione vincente, ma che quella macchina da punti della scorsa stagione e di inizio campionato sembra proprio non esistere più e lui sembra continuare a cercarla…

La partita di Europa League poi, come se non bastasse, è condita da un altro ingrediente spiacevole, la preoccupazione per l’ordine pubblico, quello che si teme è la vendetta dei tifosi giallorossi che meno di una settimana fa hanno assistito ai sostenitori del Feyenoord che senza troppi scrupoli mettevano in ginocchio Roma e sfregiavano permanentemente un simbolo capitolino come la Barcaccia di Piazza di Spagna, facendo impazzire il traffico e scatenando scontri in diversi punti della Capitale per più di 24 ore…