Home » Primo Piano » Matilde Brandi: “Avrei accettato quasi meglio un marito laziale rispetto ad un interista nato a Roma”

Matilde Brandi: “Avrei accettato quasi meglio un marito laziale rispetto ad un interista nato a Roma”

Matilde_Brandi

Questa settimana abbiamo incontrato Matilde Brandi, famosissima ballerina e showgirl, nonché appassionata tifosa della Roma.  Il primo argomento che abbiamo scelto di trattare con lei, non poteva che essere l’immensità del nostro Capitano,  che domenica ha consolidato la sua presenza nella storia del calcio di tutti i tempi, raggiungendo Nordahl a quota 225 gol in serie A.

Totti non si sente assolutamente arrivato, anzi ha annunciato che si ritirerà solo una volta raggiunto Piola a 274 reti. “La vedo dura, ma glielo auguriamo, ovviamente! In questo periodo ho visto Francesco molto più sereno. Da quando negli ultimi anni si è parlato di nuovo progetto, soprattutto con Luis Enrique, non dico che sia stato escluso, perché nessuno può discutere il suo valore, ma volendo partire dai giovani, non si poteva costruire una squadra intorno a lui e secondo me ne ha sofferto”.

Nonostante Francesco Totti sia un idolo indiscusso, ha mantenuto tutte le caratteristiche dell’uomo comune e questo non è da tutti nel mondo dello spettacolo. Matilde ci ha dato il suo punto di vista a riguardo dicendo che senza dubbio Totti è rimasto umile, ma che è stato anche abbondantemente ripagato dall’ambiente e dai suoi tifosi. “Se fosse andato fuori avrebbe sicuramente vinto di più, magari arrivando anche al pallone d’oro, che si meritava maggiormente di altri ”. A proposito di obiettivi ci siamo spostati da quelli di Totti a quelli della Roma. “Io credo moltissimo nella Coppa Italia, non perché ci dobbiamo accontentare dei trofei minori, che poi secondo me la Coppa Italia non lo è, ma per restituire ulteriormente entusiasmo alla squadra e ai tifosi”.

Attenzione però, perché Matilde ci tiene a precisare, che anche dopo questa splendida partenza di Andreazzoli è ancora dalla parte di Zeman, attribuendo proprio a lui molti dei meriti della squadra nelle ultime giornate. Poi tanta tanta stima per Florenzi: “E’ un ragazzo incredibile, ogni volta che scende in campo da tutto, ed esce stremato”. Parole dure invece per Osvaldo: “E’ un grande campione e come molti di loro ha un carattere particolare, ma non per questo si possono giustificare dei suoi lati esagerati, secondo me lo sa anche lui!”.

Ed infine domanda d’obbligo, abbiamo voluto notizie su come è il clima in una famiglia mista e per mista intendiamo lei della Roma e sui marito dell’Inter. La cosa che più fa arrabbiare Matilde è che suo marito sia dell’inter nonostante viva a Roma e sia romano, avrebbe quasi, ribadendo il quasi, potuto accettare meglio un marito laziale, con queste premesse.

Umberto Ruggeri