Home » Dichiarazioni » Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Io farei riposare Kolarov. Secondo me gioca Gonalons e non De Rossi, Under e Dzeko dall’inizio, con la speranza di poterlo cambiare prima”. Nardo: “Raramente nel calcio si è visto un Presidente che festeggia in piazza con i tifosi, spero di poterlo vedere un’altra volta”. Austini: “Le due serate di più grande partecipazione in Italia sono l’addio di Totti e Roma-Barcellona”

Le PILLOLE de La Signora in Giallorosso – Torri: “Io farei riposare Kolarov. Secondo me gioca Gonalons e non De Rossi, Under e Dzeko dall’inizio, con la speranza di poterlo cambiare prima”. Nardo: “Raramente nel calcio si è visto un Presidente che festeggia in piazza con i tifosi, spero di poterlo vedere un’altra volta”. Austini: “Le due serate di più grande partecipazione in Italia sono l’addio di Totti e Roma-Barcellona”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di lunedì 16 aprile 2018, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Piero Torri (Il Romanista – TRS), Giuseppe Manfridi (Scrittore), Matteo De Santis (La Stampa), Alessio Nardo (Teleradiostereo), Alessandro Austini (Il Tempo), Mario Stagliano (Avvocato) e Margherita Bellecca.

Margherita Bellecca presenta gli ospiti e legge il Fumo della Pipa di Gianfranco Giubilo. Manfridi: “Noi mettiamo la semifinale come un trofeo, è una bacheca dei sogni”. De Santis: “La storia della Roma non sono i trofei, ma il contorno”. Austini: “Le due serate di più grande partecipazione in Italia sono l’addio di Totti e Roma-Barcellona“. Nardo: “Al di là di come andrà a finire è un sogno, molto romanista. Il calcio a volte ti esalta ed altre volte ti butta giù, sarà difficile giocare a Liverpool”. Torri: “Vado ad Anfield, non aspetto altro da 34 anni”. Nardo: “In Italia solamente i napoletani potrebbero vivere in questo modo un evento simile”. Austini: “La vittoria col Barcellona ti può aiutare ad andare avanti molto più di una Coppa Italia”. Margherita Bellecca legge una grafica sui pali colpiti dalla Roma nel derby. Torri: “Quel minuto di Dzeko-Mania mi ha fatto venire un po’ di rimpianto. La Roma ieri non ha alimentato ieri Edin, lui veniva spesso dietro a prenderlo. Il pareggio è il risultato giusto, ma ho il rimpianto di non aver visto una Roma un po’ più sfacciata“.  Margherita Bellecca legge una grafica sui cartellini rossi nel derby. 

Stagliano: “Faccio i complimenti a Mazzoleni. Ha diretto la partita in modo eccellente”. Nardo: “Che animale era quello della scenografia della Lazio? L’assist di Nainggolan per Bruno Peres è stato bellissimo, un gesto alla Totti”. Stagliano: “Hanno chiamato Pieroangela per scoprirlo”. Austini: “Pare che Lotito abbia detto che Inzaghi regala i cambi“. Torri: “Felipe Anderson è un grandissimo giocatore, se avesse la continuità”. Torri: “Quando torna Pallotta gli regalo un disco di Flavio Giurato, ha scritto un pezzo che si chiama Il Tuffatore: “Volevo essere un tuffatore per rinascere dall’acqua all’aria”. Nardo: “Raramente nel calcio si è visto un Presidente che festeggia in piazza con i tifosi, spero di poterlo vedere un’altra volta”. Manfridi: “Il derby di Roma è molto cattivo. Sotto l’apparente giocosità dello sfottò ci sono braci vere, un’inimicizia vera”. 

Austini: “Contro il Genoa mette Florenzi e Pellegrini sicuramente”. Torri: “Io farei riposare Kolarov. Secondo me gioca Gonalons e non De Rossi, Under e Dzeko dall’inizio, con la speranza di poterlo cambiare prima”. Nardo: “Il Genoa è una squadra particolare, fuori casa il Genoa ha la terza miglior difesa, ma il peggiore attacco. Effettivamente là davanti hanno poco talento”. Torri: “Questo è un dato contro il calcio: Spolli e Zukanovic sono la coppia centrale ed hanno la miglior difesa”. Margherita legge da pagineromaniste.com le commissioni della Roma sui trasferimenti del 2017. Torri: “Gonalons è costato 5 milioni ed ha più di 3 milioni di euro di commissione”. Margherita Bellecca legge le parole di Di Francesco sulla Champions League. Austini: “Contro il Genoa e contro il Chievo sarò terrorizzato”.