Home » NEWS » Le PILLOLE de la Signora in Giallorosso – Madeddu: “Spalletti è tornato con la convinzione di correggere alcuni elementi della stampa romana”. Austini: “Senza Dzeko la Roma sarebbe 12esima. E’ tra i tre migliori attaccanti della Roma degli ultimi 15 anni”. Torri: “La Roma ha il diritto di sapere chi sarà il prossimo allenatore”

Le PILLOLE de la Signora in Giallorosso – Madeddu: “Spalletti è tornato con la convinzione di correggere alcuni elementi della stampa romana”. Austini: “Senza Dzeko la Roma sarebbe 12esima. E’ tra i tre migliori attaccanti della Roma degli ultimi 15 anni”. Torri: “La Roma ha il diritto di sapere chi sarà il prossimo allenatore”

Nuovo appuntamento con la rubrica de Le Pillole de “La Signora in Giallorosso“, puntata di giovedì 20 marzo 2017, in onda alle 23 su TeleRoma 56 (canale 15 del digitale terrestre).

In studio con Massimo Ruggeri: Piero Torri (Teleradiostereo), Mario Stagliano (Avvocato), Marco Madeddu (Teleradiostereo), Filippo Biafora (Pagine Romaniste), Alessandro Austini (Il Tempo), Adriano Serafini (Il Tempo), Fiammetta Fiorito e Lavinia Colasanto.

Bentornati ad una nuova puntata della Signora in Giallorosso. Fiammetta Fiorito presenta gli ospiti. Prende la parola Massimo Ruggeri. Serafini: “Non sappiamo cosa si dicono tra loro i dirigenti”. Torri: “Se Pallotta parte e non c’è l’ufficialità del rinnovo di Spalletti, allora la Roma inizia a cercare un nuovo allenatore”. Stagliano: “Ma la Roma non deve mettere in piazza tutte le novità. Alla radio americana Pallotta l’ha fatta fuori dal vaso“. Madeddu: “Al di là del detto o non detto, preoccupa più che altro ciò che ha fatto o non fatto. Alla Roma serve il secondo posto”. Torri: “Io non credo che Spalletti vada alla Juventus. La Roma ha il diritto di sapere chi sarà il prossimo allenatore”. Lavinia Colasanto legge il Fumo della Pipa di Gianfranco Giubilo. Madeddu: “La Roma ha giocatori da Champions League, ma che non la giocano per demeriti propri. La Champions devono meritarsela”.

Austini: “Senza Dzeko la Roma sarebbe 12esima. E’ tra i tre migliori attaccanti della Roma degli ultimi 15 anni”. Madeddu: “Guardando ieri Defrel a me è venuto un po’ di rimpianto, è un giocatore che alla Roma poteva starci”. Torri: “Se Dzeko sbaglia alcuni gol, si accartoccia su se stesso e si deprime”. Ruggeri: “Per vincere lo scudetto ti serve un altro tipo di centravanti, che ti risolve la partite decisive”. Lavinia Colasanto legge una grafica sui numeri della Roma quando va in svantaggio ed alcune statistiche di Kevin Strootman. Torri: “Kevin è l’unico vero campione della Roma”. Serafini: “Ieri Pallotta vi è sembrato per la prima volta un vero Presidente di calcio?”. Lavinia Colasanto legge una grafica su Leandro Paredes. Torri: “A Roma serve sempre un capro espiatorio”. 

Torri: “Rispetto a dieci anni fa, l’ambiente romano si è un po’ imputridito e Spalletti non l’ha considerato”. Austini: “Spalletti dà troppa importanza ai titoli. Nel web chiunque è un giornalista e chiunque può esprimere un’opinione. Dovrebbe preoccuparsi di altre cose, più parla di loro e più aumenta il loro ego“. Madeddu: “Spalletti è tornato con la convinzione di correggere alcuni elementi della stampa romana. A differenza di dieci anni fa, non ha considerato che i giornali vendono meno copie”. Torri: “Internet ti amplia però i numeri dei lettori”. Serafini: “E’ successo con Ranier, Andreazzoli, Luis Enrique, Zeman, Garcia e sta succedendo con Spalletti”. Lavinia Colasanto legge una grafica sulle migliori coppie di attaccanti del campionato e legge i numeri in casa o fuori casa di Mohamed Salah.