Home » Dichiarazioni » Roma-Udinese: Le dichiarazioni del post gara

Roma-Udinese: Le dichiarazioni del post gara

RANIERI (SALA STAMPA): “MENEZ E’ UN DIAMANTE TRA LE MIE MANI”

LA PARTITA – “Sapevamo di affrontare una bellissima squadra, che gioca buon calcio ed era in fase di crescita. Volevamo far bene proprio in considerazione delle assenze. Noi dobbiamo rispondere sempre sul campo. Voglio fare un plauso a quei ragazzi che non giocano abitualmente e hanno fatto vedere professionalità, cuore e lo spirito giusto”.

MENEZ – “Sapete che all’occorrenza sono il primo a dargli addosso. Lui è un diamante tra le mani. E’ stato fantastico, vorremmo vederlo sempre brillare di questa luce”.

SCUDETTO – “Non viviamo di alti e bassi come la critica vorrebbe. Non eravamo degli scemi prima, non siamo dei fenomeni adesso. Dopo lo scontro diretto con l’Inter vedremo a che punto saremo. Abbiamo tanto da spendere, la squadra sta bene mentalmente e fisicamente. I ragazzi non sono jukebox, che vanno in automatico con i soldini”.

BRIGHI – “E’ la sintesi del giocatore ideale, quando lo chiami risponde sempre presente. Ha costruito un eccellente disegno tattico”.

FATY – “Gli ho detto di non essere timido, di avere il coraggio di sbagliare, ha fatto una grande partita”.

ABBONDANZA – “Ben venga Francesco (Totti, ndr), lasciatemi questi splendidi dubbi di abbondanza”.

DIFESA A CINQUE – “Loro hanno messo duecento attaccanti, io sono etichettato come un difensivista, così ho messo un altro difensore per non smentirmi!”.

TONI – “Si è inserito subito nello spogliatoio, già al suo arrivo dissi che non me l’aspettavo così in forma, con quella mole. Era una partita delicata, avevamo demandato il gioco a Toni, Vucinic e Menez. Ovviamente sono soddisfatto di quello che ha fatto il resto della squadra per contrastare gli attacchi dell’Udinese”.



ROSELLA SENSI (RADIO): “RANIERI E’ UN GRANDE ALLENATORE”

“Sono contenta per i tifosi  che ci sostengono sempre. I rigori non li vedo, preferisco non guardarli. Quattro punti dall’Inter? Adesso dobbiamo pensare al Bologna, all’Inter ci penseremo giovedì. Ranieri è stato determinante per questi risultati, non l’ho dimenticato che è un grande allenatore che ha ridato entusiasmo a questa squadra”.


TOTTI (DAL SUO SITO UFFICIALE): “UN ELOGIO A MENEZ”
“Dopo la vittoria di stasera per 4-2 contro l’Udinese faccio i complimenti a tutti i miei compagni. In particolare voglio elogiare la prestazione di Menez: ha giocato alla grande a livello individuale, ma anche per la squadra, a favore di tutto il collettivo”.


VUCINIC (SKY): “LI’ DAVANTI CI SIAMO SACRIFICATI TANTO”
“La Roma questa sera mi è piaciuta perchè ha vinto. Mancavano tanti giocatori importanti, ma chi li ha sostituiti ha fatto bene. Lì davanti ci siamo sacrificati tanto. La dedica del gol era per la mia compagna che aspetta un bambino: adesso sono l’uomo più felice del mondo”.


RANIERI (SKY): “ABBIAMO GRANDI GIOCATORI: CI SPERIAMO”
“Ci speriamo, poichè abbiamo giocatori di una classe cristallina. Siamo ancora a due partite dalla fine del curvone, poi vedremo dove staremo. Ora stiamo bene. Vediamo le prossime due partite come andranno e poi facciamo i conti. Menez? Ha giocato una gran partita, farlo giocare dietro le punte è stato un esperimento che si può ripetere, poi aspetto anche che rientri il capitano. Mi aspettavo oggi una grande concentrazione, pagavamo un pò il fatto di dover far tirare il fiato a giocatori che avevano dato tanto. Oggi in piena emergenza avevo chiesto alla squadra di dare qualcosa in più e lo hanno fatto; i ragazzi si sono calati nella situazione e devo fargli i complimenti”.

MONTALI (RADIO): “MENEZ HA FATTO VEDERE CHI E'”
“L’obiettivo da raggiungere è sempre la squadra più avanti in classifica, quindi pensiamo a raggiungere il Milan. Ora pensiamo alla gara con il Bologna. Ho visto una grande Roma e chi ha giocato al posto dei titolari ha dimostrato le proprie qualità. Menez? Oggi ha fatto vedere chi è il vero Menez: ha giocato una grande partita”.


TONI (ROMA CHANNEL e ZONA MISTA): “CE LA GIOCHIAMO FINO IN FONDO”
“Sul 2-2 ce l’abbiamo messa tutta per vincere. Ci siamo guardati in faccia e abbiamo voluto vincere la partita. L’intesa con Vucinic è buona, perchè lui è fortissimo. Basta vedere il suo primo gol per capire chi è. Adesso siamo lì e ce la giochiamo fino in fondo: dobbiamo cercare di fare più punti possibili. Poi vedremo che cosa accadrà. Il mio stato di forma? Mi sento sempre meglio, è un ottimo segnale e questo mi fa piacere. Il Mondiale? Quella è una cosa che viene di conseguenza, ora devo pensare a segnare e fare bene con la mia squadra”.


RIISE (ROMA CHANNEL): “MANCANO NOVE PARTITE: PUO’ ANCORA SUCCEDERE TUTTO”
“Noi guardiamo sempre le squadre che ci sono davanti. L’Inter resta la squadra favorita, ma noi dobbiamo crederci e pensare di vincerle tutte: mancano ancora nove partite, tutto è possibile. Nel primo tempo per me è stata dura, stavo sempre tre contro uno. Nel secondo le cose sono andate decisamente meglio”.


MENEZ (ZONA MISTA): “LA MIA MIGLIOR PARTITA”
“Questa è stata la mia miglior partita da quando sono alla Roma. Gli applausi dell’Olimpico mi hanno fatto molto piacere”.


BURDISSO (SKY): “ABBIAMO FATTO UNA BUONA GARA”
“Sono contento per la prestazione di oggi. Non ci sono dubbi che l’Inter resti la formazione più forte, ma noi abbiamo tanta voglia di fare bene. Il motivo delle tante rimonte subite? E’ una bella domanda; forse perchè siamo una squadra che gioca e lascia giocare, non solo da quest’anno, ma anche in quelli passati. Comunque, al di là di questo, credo che abbiamo fatto una buona gara. Loro hanno fatto due gol rimontandoci e abbiamo avuto anche un pizzico di fortuna, ma in generale la nostra prestazione è stata buona”.


FATY (ZONA MISTA): “HO DIMOSTRATO DI POTER ESSERE UTILE A QUESTA SQUADRA”
“Ho dimostrato di poter essere utile alla Roma. Sono partito bene, poi il giallo mi ha frenato. Sono contento di far parte di questo gruppo. Non devo lanciare messaggi a nessuno con questa prestazione. Se sono il nuovo Viera? No, io sono Faty…”.


MARINO (SKY): “I GIOCHI PER LO SCUDETTO SONO ANCORA APERTI”
“Siamo stati bravi a recuperare il risultato dopo il loro doppio vantaggio, poi il 3-2 ci ha tagliato le gambe. Avevamo la possibilità di portare a casa il risultato, ma non ci siamo riusciti. La Roma ha entusiasmo e con il pareggio dell’Inter si è avvicinata ulteriormente; avendo anche uno scontro diretto, credo che i giochi per lo scudetto siano ancora aperti”.